All'interno di Phu Quoc Prison - L'inferno della Terra

Situato nella città di An Thoi su Phu Quoc Island in Kien Giang Province, la prigione di Phu Quoc è stato costruito nel 1949-1950 dai coloni francesi in galera quelli considerati ostili al governo coloniale.

Originariamente conosciuto come l'albero di cocco Prison, è venuto per essere conosciuta come "l'inferno sulla terra".

Originariamente conosciuto come l'albero di cocco Prison, è venuto per essere conosciuta come "l'inferno sulla terra".

Oggi, la prigione è una popolare destinazione turistica, dove i visitatori possono conoscere la lotta del paese per la liberazione.

Oggi, la prigione è una popolare destinazione turistica, dove i visitatori possono conoscere la lotta del paese per la liberazione.

Spanning una superficie di 40 ettari, la prigione è circondata da fitti recinzioni di filo spinato.

Spanning una superficie di 40 ettari, la prigione è circondata da fitti recinzioni di filo spinato.

inside-phu-Quoc-carcere-inferno-di-terra-04

Spanning una superficie di 40 ettari, la prigione è circondata da fitti recinzioni di filo spinato.

Spanning una superficie di 40 ettari, la prigione è circondata da fitti recinzioni di filo spinato.

Il filo spinato è qui filo spinato, molto più pericoloso di filo spinato convenzionale.

Il filo spinato è qui filo spinato, molto più pericoloso di filo spinato convenzionale.

inside-phu-Quoc-carcere-inferno-di-terra-07

Soldato armato a torre di guardia.

Soldato armato a torre di guardia.

inside-phu-Quoc-carcere-inferno-di-terra-09

L'ingresso al carcere.

Ogni camera è di detenzione 5 metri di larghezza, 20 metri di lunghezza.

Ogni camera è di detenzione 5 metri di larghezza, 20 metri di lunghezza.

camera prigionieri. Si trovano sulle tavole di legno lungo il cellulare.

camera prigionieri. Si trovano sulle tavole di legno lungo il cellulare.

Si tratta di 'gabbia di tigre' l'infame nella prigione di Phu Quoc. Si tratta di una delle invenzioni più selvaggi di sempre, usato per torturare rivoluzionari imprigionati qui.

Si tratta di 'gabbia di tigre' l'infame nella prigione di Phu Quoc. Si tratta di una delle invenzioni più selvaggi di sempre, usato per torturare rivoluzionari imprigionati qui.

Le guardie inventano forme brutali di punizione utilizzando gabbie di tigre - come versare l'acqua fredda sui prigionieri di notte, versando acqua salata in o illuminazione incendi vicino a gabbie di tigre durante i giorni caldi.

Le guardie inventano forme brutali di punizione utilizzando gabbie di tigre - come versare l'acqua fredda sui prigionieri di notte, versando acqua salata in o illuminazione incendi vicino a gabbie di tigre durante i giorni caldi.

Questo contenitore è conosciuto come selvaggio confino solitario B2. Dieci a 15 le persone sono stipati come sardine all'interno.

Questo contenitore è conosciuto come selvaggio confino solitario B2. Dieci a 15 le persone sono stipati come sardine all'interno.

La gabbia è in ferro che assomiglia a un contenitore. E 'chiuso per tutto il tempo, che lo rende scuro ed estremamente calda al mattino, mentre estremamente freddo di notte.

La gabbia è in ferro che assomiglia a un contenitore. E 'chiuso per tutto il tempo, che lo rende scuro ed estremamente calda al mattino, mentre estremamente freddo di notte.

guardie uso 45 diversi metodi torturano, compresi i denti da cesellature, colpendo con le fruste ray-pelle e premendo con tavole.

guardie uso 45 diversi metodi torturano, compresi i denti da cesellature, colpendo con le fruste ray-pelle e premendo con tavole.

Usano anche radiante lampada ad alta pressione negli occhi per far saltare la pupilla, mettendo prigionieri in sacchi e far cadere il sacco in acqua bollente o scalpellare il ginocchio.

Inchiodare corpo prigioniero, bloccaggio prigioniero sotto una tavola e l'utilizzo di martello per battere la tavola, e bruciano i prigionieri con il fuoco sono anche alcuni metodi alternativi.

Usano anche radiante lampada ad alta pressione negli occhi per far saltare la pupilla, mettendo prigionieri in sacchi e far cadere il sacco in acqua bollente o scalpellare il ginocchio.

Usano anche radiante lampada ad alta pressione negli occhi per far saltare la pupilla, mettendo prigionieri in sacchi e far cadere il sacco in acqua bollente o scalpellare il ginocchio.

Brucia la parte inferiore dell'addome, appeso prigionieri sul soffitto per batterli, soffocando il prigioniero con acqua e sapone sono ancora altri metodi di tortura.

Brucia la parte inferiore dell'addome, appeso prigionieri sul soffitto per batterli, soffocando il prigioniero con acqua e sapone sono ancora altri metodi di tortura.

Pubblicità

Girl Cams Ten Sex Resizable Theme