Cosa significa essere un pedone significa in Vietnam

“Passeggiata! Passeggiata! Si può camminare! È facile.” Probabilmente associare queste parole con i tuoi primi ricordi di muovere i primi passi. Tuttavia, queste parole sono state pronunciate in un contesto molto diverso di recente.

Cosa significa essere un pedone significa in Vietnam

Anziché parole di incoraggiamento, sono diventati uno strumento per l'intimidazione quando un uomo occidentale gridò una ragazza vietnamita in sella sua bicicletta in una strada nel centro storico, dove le moto sono banditi di viaggiare 07:00-23:00 durante il fine settimana.

La ragazza ha detto un'altra persona vietnamita che aveva completamente capito quello che lo straniero aveva detto, ma ha spiegato, “Solo che non mi piaceva.”

Il pedone aveva continuato a bloccare il suo cammino fino a che alla fine accettò di scendere la sua bicicletta e camminare.

Una registrazione video dell'incidente è andato durante la notte virale.

La maggior parte del popolo vietnamita che postano sui social network completamente sostenuto le azioni dell'uomo occidentale perché era la ragazza che aveva invaso la zona pedonale, un'azione che viene considerata come una cattiva abitudine.

Uno dei miei amici, un insegnante americano, poi commentato galateo Vietnamita nell'utilizzo dei marciapiedi: “Dove si crede vive? Egli è in Vietnam.”

Questo mi ha ricordato il famoso proverbio, “Quando a Roma, fare come i romani.” Sulla base di tale concetto, come potremmo definire Vietnamita marciapiede galateo?

“Come si attraversa la strada in Ha Noi? Guardare a sinistra, Guarda a destra, e sarete colpiti dal cavallo ragazzo sul marciapiede,” Dominic Luxton, un visitatore da Londra, disse.

Nelle città affollate, invece di essere bloccati nel traffico o spremuto su un autobus, a piedi sembra essere la scelta offrendo la massima libertà. In Vietnam, però, a piedi non è privo di sfide.

“A Ha Noi, non si può camminare sul marciapiede a causa di tutte le moto parcheggiate su di esso, e giuro, in due giorni, Sono stato quasi colpito su 20 volte,” Samuel Crowley, un inglese, disse, ricordando la sua visita a Ha Noi due anni fa.

Per la maggior parte delle persone, il “Maniera vietnamita” probabilmente evoca immagini di moto e strade parcheggiate inceppata con traffico veicolare.

Mike Eveleigh, un viaggiatore dall'America, disse, “Mi rendo conto che il marciapiede è puramente per le moto di parcheggio, e la strada è per passeggiate a piedi, di guida e in bicicletta in qualunque direzione si voglia.”

Infatti, i pedoni possono camminare liberamente in modo che preferiscono.

Tuttavia, non è solo la moto che ingombrano i marciapiedi, ma anche venditori ambulanti che vendono mobili frutta e verdura e negozi privati ​​che hanno ampliato sui marciapiedi. In altre parole, aree pubbliche sembrano essere inteso come risorse pubbliche che chiunque può fare uso di.

Ann Clarke, un expat che lavora in Ha Noi per cinque anni, disse, “Che contrasto: Ha Noi, dove posso sputare sul marciapiede, e Singapore, dove posso leccare.”

Infatti, lo sviluppo dell'economia pavimentazione in Ha Noi è strettamente legato al processo di liberalizzazione economica introdotto dal Doi Moi (rinnovo) politica. Poiché il numero di opportunità di lavoro nel settore pubblico dello Stato è sceso, un gran numero di ex dipendenti statali ha deciso di mettersi in gioco nell'economia marciapiede come un mezzo per integrare il loro reddito.

Immagini di venditori ambulanti suscitano sentimenti di nostalgia per gli anni passati a Ha Noi. Architetto Ton Dai, presidente della Ha Noi Elder Architetti, ha sottolineato che la negoziazione sui marciapiedi nel centro storico mantiene un legame tra il passato e il presente.

“Abbiamo bisogno di mantenere lo spirito delle vecchie strade vivo in quanto è una caratteristica unica della cultura urbana vietnamita.”

Questo ci porta alla questione di ciò che i residenti vogliono la loro città per assomigliare.

Lo scorso mese, il “Walking Visionaries Awards” per 2015-2020 si è tenuto a Hoi An dal Walk21 Vienna per la Pianificazione e progettazione per abitabile iniziativa ambienti, pubblici, e il progetto presentato per Hoi An è stato molto apprezzato.

Nguyen Van Son, vice presidente del Comitato Hoi An popolare, ha osservato che lo sviluppo di spazi pubblici vivibili era un problema urgente in aree urbane. La tendenza globale dello sviluppo urbano è quello di ricostruire la città in un modo che è sano per i suoi abitanti e offre spazio per piedi e in bicicletta.

Prima le sue zone pedonali sono entrate in vigore in 2004, ci sono voluti Hoi An quattro anni per ottenere il cenno del capo da entrambi i visitatori e gli abitanti.

L'anno scorso, Quang Nam Province ricevuto Quasi 3.7 milione di visite a Hoi An, e le autorità del turismo ci hanno annunciato che zona pedonale di Hoi An sarà ampliato e le ore di funzionamento sarà estesa.

In agosto 11, Comitato del Popolo della città di HCM richiesto team di gestione Nguyen Hue pedonale di via di vietare gli animali domestici dai marciapiedi. Il divieto comprende anche la vendita di caffè, pattinaggio e seduto su coperte da picnic sui lati della strada. In aggiunta, Ho Chi Minh City installato centinaia di telecamere di sicurezza su Nguyen Hue via pedonale per identificare e sanzionare coloro che guidano attraverso le zone a piedi.

Anche se il Vietnam ha recentemente concesso l'esenzione dal visto per i visitatori provenienti da cinque paesi europei per rilanciare la sua industria del turismo, sono necessari ulteriori provvedimenti per incrementare la qualità, non solo l'aspetto, delle strade.

Per adesso, è probabile che gli scontri tra stranieri e locali continueranno a svolgersi. E alcune persone possono nemmeno bisogno di imparare a camminare.

Thuy Dung

AAC