insegnante britannico scopre direzione sul palco in Vietnam

Belinda Smiinsegnante britannico scopre direzione sul palco in Vietnamth, ha certamente percorso una lunga strada da quando era un insegnante di scienze in una scuola vicino a Liverpool nel Regno Unito.

Desiderare un cambiamento nella sua vita, Smith ha deciso di provare l'insegnamento internazionale e ha avuto la fortuna di trovare un lavoro al British International School (AL) stampa Ho Chi Minh City.

“inizialmente, Stavo solo andando a lavorare all'estero per due anni, ma che era in 2005. Quindi io sono qui da più di otto anni soprattutto perché mi sono innamorato con il Vietnam,” ha detto.

Lei ricorda di aver ricevuto una telefonata da Jaime Zuniga (direttore e membro fondatore della libellula dramma compagnia locale) quando la figlia era solo 10 mesi.

Zuniga ha detto che voleva mettere in scena una commedia in Vietnam e aveva proposto Smith come la persona perfetta per interpretare Lady Bracknell in L'importanza di chiamarsi Ernesto.

“Ovviamente, Ero lusingato, ma più di questo, Ero così entusiasta di far parte di un gruppo che ha capito il teatro ruolo vitale ha nella vita.”

Ispirato dal suo debutto, non passò molto tempo prima che lei amalgamato la sua esperienza di insegnante e la sua passione per il teatro nella preparazione di un programma educativo per le scuole.

Ha poi preso una piccola pausa mentre suo figlio era molto giovane (lei era in realtà incinta di sei mesi con il figlio durante l'esecuzione come Lady Bracknell) ma aiutato con il lato produzione di cose per Il piccolo principe. Nella produzione più recente, relazioni pericolose, lei era sia un'attrice e produttore esecutivo.

Smith ha lavorato presso BIS per cinque anni come insegnante di biologia prima di lasciare quando prevedono la figlia.

E 'stato durante il tempo che è stato lontano dal lavoro che fu coinvolto in Dragonfly, dando la sua vita in Vietnam una nuova direzione.

Smith sente di avere un talento naturale per la recitazione, perché il teatro è qualcosa che è molto appassionato di. Tuttavia, ci vuole impegno e duro lavoro per trasformare il desiderio di essere buono in realtà essere buono, dice.

“Mentre le persone mi vedono più come attrice in Dragonfly, la maggior parte delle ore che passo con il gruppo è in produzione. Ci sono così tante parti al processo di mettere su uno spettacolo e mi sono stati coinvolti con praticamente tutto l'esso.

“Lavoro includono costumi, l'acquisto di tessuto per i costumi, la messa in sarti, organizzare i sottotitoli vietnamiti, coordinando l'approvvigionamento set, ottenere oggetti di scena, ottenere una licenza per eseguire lo spettacolo, l'organizzazione di programmi di prove, collegamento con gli attori, script di stampa, La lista potrebbe continuare all'infinito. Lo faccio godere, ma non tanto quanto mi piace stare sul palco.”

Smith trova molte cose grandi sul Vietnam, ma due di questi si distinguono. In primo luogo è la forza e la cordialità del popolo vietnamita e il secondo è il cibo.

“Il Vietnam ha alcuni dei migliori prodotti alimentari del pianeta e la cosa bella è che è disponibile ovunque!”

A proposito di progetti futuri, ha detto: “Dragonfly è sempre alla ricerca avanti al prossimo progetto e come si diventa più stabilito e conosciuto in Ho Chi Minh City, riteniamo che sia il momento di lavorare su quello che ci riferiamo come ‘ponte’.

Questo è il link che vogliamo formare tra teatro estera e di teatro vietnamita. Abbiamo già raggiunto questo avendo attrici vietnamiti nelle nostre produzioni di lingua inglese e Lan Phuong, Diem La mia e Trinh sono una parte vitale di ciò che rende così speciale Dragonfly.

“Vorremmo estendere questo ponte in futuro eseguendo opere straniere come il piccolo principe interamente in vietnamita e l'esecuzione di racconti classici vietnamiti in inglese per un pubblico straniero.”

Suo figlio avrà inizio la scuola nel mese di febbraio, così lei sta tornando all'insegnamento a tempo parziale; qualcosa che è impaziente di. La sua vita sta per prendere un altro cambiamento, ma sa che lei sarà sempre il tempo per il teatro nella sua vita. Adesso, il teatro è parte di chi è.

Mentre si guarda indietro sui suoi cinque anni qui, la sua gratitudine scorre: “Il Vietnam è stato molto buono con me. Sono arrivato qui come una donna sola e ho finito per otto anni più tardi con un marito, due bambini, due posti di lavoro e una serie di fantastici amici.”

VNS / VOV on-line