“Il Vietnam sempre nel mio cuore”

Pur avendo di fronte alcune difficoltà iniziali da quando ha messo piede prima in Vietnam, giovane francese Stanislas Deffrennes ora considera il paese a forma di S una parte indispensabile della sua vita.

Lavorando come volontario nel paese, Deffrennes, noto come Stan, dice che ha imparato Vietnamita a parlare con la gente locale e prende sempre parte per aiutare gli studenti svantaggiati a scuola.

Stan (centre) and his students in Hue
Stan (centro) ed i suoi studenti a Hue

Attraverso molti viaggi in diversi paesi in Asia, tra cui il Giappone e Thailandia, è stato attratto in Vietnam per la sua terra e la gente intriso di patriottismo e ottimismo.

“Sono molto curioso di lotta a lungo protratta del popolo vietnamita contro l'aggressione straniera," lui dice.

Stan e amici vietnamiti

La sua esplorazione partito dalla città imperiale di Hue in Vietnam centrale, dove è rimasto per più di tre mesi, insegnamento della lingua inglese e francese ai bambini in Huong Ho comune, l'organizzazione di giochi divertenti per i bambini e dare una mano agli agricoltori. “La gente è povera Hue, ma molto amichevole," lui dice.

Stan a Hue costume tradizionale

Stan è molto colpito dal cibo tradizionale in cui Hue, dice, è tipicamente servita in un modo unico. “Spesso trovo negozi di generi alimentari sul mercato o sul marciapiede, dove un folto gruppo di persone del luogo stanno radunando. Mi piace mangiare dove posso vedere il flusso del traffico lungo la strada e vietnamiti giovani donne a piedi con grazia nella loro Ao Dai (abiti lunghi tradizionali),”Dice con un sorriso felice.

I bei ricordi di Hue e altri luoghi di interesse in Vietnam sono indimenticabili. E lui vuole tornare e rimanere più a lungo la prossima volta.