Le gioie di percorsi di attraversamento

Spiegando il traffico in VietnãThe joys of crossing pathsm è un'aspettativa irragionevole se il pubblico non ha mai sperimentato. Dopotutto, come si spiega un grattacielo ad una talpa?

Invece si deve ricorrere ad analogie: immaginare quei video, mezza ricordato dal documentario di classe scienza o della natura, di guardare un microscopio a molecole interagiscono tra loro, un migliaio di minuscole particelle che scorre e correre in massa, mentre sembrando per evitare l'altro all'ultimo secondo possibile. Ora scalare questo fino a un migliaio di vivere Vietnamita tutti seduti a cavalcioni ringhianti bestie di metallo, tutti in possesso di un corno e la volontà di un uso eccessivo esso. Questa è l'ora di punta in Vietnam.

Dai viali larghi balneari di Nha Trang agli stretti confini dei mercati di strada di Hoi An, leggi immutabili della natura le leggi del traffico effettivo vincenti nove volte su dieci. Se siete più grandi di quelli intorno a voi, per esempio, e soprattutto se siete più grande di traffico in arrivo, si ha diritto di precedenza. I lati della strada qui sono relative, e se si dispone di dimensioni su un fianco si dovrebbe diffondersi ad accogliere le lacune naturali per il sorpasso. Soprattutto, non abbiate paura a tessere dentro e fuori di traffico quando si sta andando veloce – Basta guardare fuori per i pedoni e il loro progresso incurante rimescolamento verso l'altro lato.

Nessun dubbio molto è stato scritto su di attraversare strade in Vietnam, probabilmente usando frasi come ‘un'esperienza che cambia la vita’ e ‘improbabile pericoloso’. La verità è che è la forma più pura della fede cieca si può praticare senza essere attaccato ad una corda bungee, e come tale richiede un po 'per abituarsi. Non ci sarà mai, ti rendi conto dopo in piedi dal lato della strada per qualche tempo, essere un vuoto appropriato nel traffico, non il tipo che la gente da paesi con le leggi del traffico applicate si aspetta di farlo verso l'altro lato. Invece si deve prendere quel salto, quello che coinvolge spegnendo tutti i centri razionali del cervello e confidando nelle capacità di evitamento di diverse centinaia di motociclisti mentre fluiscono passato in un fiume cacofonica del suono.

La cosa sorprendente è che - il più delle volte - funziona. Fate un passo midstream con una preghiera mormorata al Dio di stupidità e sono inghiottite intero: immaginare il modello fatto da un bastone di essere immessi in un flusso che scorre veloce e sei vicino, se diverse centinaia di decibel più tranquilla.

Il modo strano Zen come euforia questa sorta di attraversamento induce deve essere trattato con cura; prendere troppo e apparirà un senso strisciante di invincibilità, e con essa la cieca ignoranza di motociclisti canaglia (e auto, che in genere si rifiutano di giocare il gioco di evitare a tutti) a rovinare la giornata e molto probabilmente l'attività cerebrale a lungo termine. Il trucco è quello di continuare a muoversi, lentamente e in modo prevedibile, in modo che il traffico correre sa dove sei e dove sarà molto presto.

Testimone di questo fenomeno dalla relativa sicurezza di un autobus è completamente diversa dalla esperienza di visione è a livello della strada, e possono essere grossolanamente rispetto a prendere un bulldozer attraverso un'area picnic affollata. In conformità con la regola #1, autobus occuperanno qualunque parte della strada sembra disponibili al momento mentre i veicoli minore dispersione come tanti conigli da una volpe fame.

Ogni conducente dell'autobus anche sembra tragicamente afflitto da una condizione rara che causa spasmi loro braccio quanto poggia comodamente sopra il corno; o quello, oppure vengono brutalmente attaccati alla idea di creare più rumore possibile mentre sulla strada, anche a 4 al mattino su un autobus notturno.

Corni, devi capire, Non sono una cosa elitaria in Vietnam. Si tratta di un diritto democratico dato a ogni cittadino di un motore (e pochi, senza), ed è un dovere civico di esercitare questo diritto ogni volta che appaiono sulla strada. Un amico dalla Germania ha recentemente mi ha detto che nel suo distretto era illegale per usare il clacson meno che non fosse una situazione di emergenza. Dal momento che non ho ancora completato un viaggio nel traffico Hanoi senza almeno un piccola emergenza, Mi piacerebbe vedere questo paradiso tedesco del latte, il miele e il silenzio.

Ci sono molti modi in cui si può usare un corno in Vietnam: per rendere qualcuno a conoscenza della vostra presenza ('Scusami, I può essere di passaggio sul lato sinistro molto presto’); di rivendicare il diritto di rotta: ('terribilmente dispiaciuto, ma questo divario si sta pensando di trasferirsi in? Quello è mio, e sarò terribilmente messo fuori se si occupano prima di me.’); per ringraziare qualcuno (una rara, Questo, ma ho visto una o due volte); per informare compagni di utenti della strada che si sta per fare qualcosa di stupido o eruzioni cutanee (realizzato il tuo turno sta arrivando in circa 2 metri? Da non preoccuparsi, semplicemente dare un Toot forte e deviare selvaggiamente attraverso il traffico); e di esprimere la rabbia (‘Mi scusi buon diavolo, ti dispiacerebbe **** ing fuori là e l'inserimento di qualcosa in cui il sole non splende doth? Grazie mai così tanto ‘.)

Ci sono senza dubbio più, e l'ultimo farebbe una sottocategoria piuttosto pesante in se stessa, ma la vita è troppo breve per la cronaca la rabbia di guida del mondo.

Non si può dire che questo è un metodo particolarmente sicuro di (se stesso-) organizzazione di un sistema di traffico - ci sono più incidenti rispetto, io sospetto, la maggior parte dei luoghi che si sceglie di parlare in Europa - ma il punto è che non si esaurisce in un cataclisma da nessuna parte vicino tutte le volte che ci si aspetterebbe. Motociclisti in città come Amsterdam hanno sviluppato istinti più efficaci per evitare le collisioni, in parte perché il ciclo ovunque, ma soprattutto perché si trovano ad affrontare la possibilità di centinaia di collisione di volte al giorno. autisti vietnamiti hanno raggiunto lo stesso con le loro biciclette motorizzate, anche se con molto più rumore e meno prospettive di un premio per l'ambiente, e io per primo li saluto in questo. Un saluto cauti, con entrambe le mani sulle barre e un occhio su quel pazzo senza il casco deviando intorno alla corsia esterna, ma comunque un saluto.

Andy Redwood (VOV)